Crea sito

                                                                                                                                      


                           

JADISH
"SHAME / KRANK"
(2006 / 2009 - Self-Production)


SHAME
Voto:
7/10

Come promesso nel live report eccomi qui a recensire il lavoro delle Jadish. Questo è il promo del 2006, ad un anno dalla formazione della band che rispetto ad adesso vedeva Antonella al basso, che poi verrà sostituita mentre Marie voce, Lea chitarra e Velena alla batteria, fanno ancora parte della band! Già all'epoca le ragazze pestavano duro, ascoltatevi la tostissima “Wunder”, eco industrial, qualcosa di Guano Apes prima maniera, ma molto di proprio.
Marie si esprime alla grande sia in tedesco (di madrelingua) che in inglese ed italiano. Meno potenti ma non meno “cattive” “To you” e “Trust”, il pezzo forte è comunque “Shame” davvero un gran brano che risalta le doti di tutte le ragazze, stacchi, cambi di tempo tutto quanto serve a far si che un brano vi si conficchi nel cervello a vita! “Lies” dà prova dell'ottima vena compositiva della band, canzoni mai scontate mai banali.
La conclusiva “P.H.O.” conferma alla grande quanto detto, con una struttura  hardcore e un ritornello spettacolare in italiano che vi invito a conoscere se già come spero non lo abbiate conosciuto! Alla faccia delle brave ragazze!


Klaus P.

__________________________________________________

 

KRANK
Voto:
8.5/10

Ed eccoci invece al nuovo lavoro delle “scostumate”, che vede l'ingresso al basso di Excel ex delle bolognesi Brisk Eyes, il sound è un crossover rock/industrial/alternative. Si parte con “Darkness” atmosfere elettroniche/industriali per partire e poi ci si evolve verso un sound maturo, possente con una base ritmica ossessiva accompagnata dalla chitarra di Lea sempre pronta a dare rasoiate nel muro sonoro espresso dalla band!
“Feel so High” ha anch'essa un inizio quasi elettronico, ma poi si estende in sonorità molto particolari, con voce che alterna momenti melodici (e anche in questi Marie è al di sopra di tanti/e colleghe/i) ad altri duri, mi piace come nello stesso brano le Jadish passino da un estremo all'altro senza volgarizzare troppo il suono o ancor peggio annoiare l'ascoltatore! Un brano estremamente bello e dimostrativo sia dell'alto tasso tecnico che della vena compositiva mai banale che riescono ad avere!
E' la volta poi della bellissima “Kill You” che dal vivo è veramente tostissima, sinceramente mi è difficile trovare parole per descrivere la bellezza di queste composizioni, altro che Slipknot, Korn e roba simile... queste sono italiane e spaccano il culo a chiunque, sfido a trovare un'altra band con questo carattere e un songwriting così vario e originale! “Kira” non fa altro che confermare le mie parole, se lo scorso anno definii i Rebel Devil la rivelazione del 2008, le Jadish possono essere quella del 2009, tra l'altro a dispetto dei RD sono più originali, almeno per me e in sede live reggono tranquillamente il confronto, quindi se capitano dalle vostre parti non perdetevele!
Si chiude con la versione 2009 di “To you” completamente stravolta rispetto all'originale ma ancora più efficace. Credo che le parole non servano o non rendano bene l'idea di cosa sono capaci queste quattro esili ragazze, ma che hanno grinta e capacità da vendere! Chiudo citando me stesso dal mio live report del 17 ottobre... le Jadish suonano e offrono musica decisamente migliore di tante pseudo band maschili che pensano basti un look truce per fare musica dura!

Contattatele sul loro my space dove potete ascoltare alcuni brani, ma soprattutto andate a vederle suonare, vi rapiranno!



Klaus P.


 

 

 

 

 

 


 



www.myspace.com/jadish  

SHAME

Tracklist:
01. To You
02. Wunder
03. Trust
04. Shame
05. Lies
06. P.H.O.
 

KRANK

Tracklist:
01. Darkness
02. Feel so High
03. Kill You
04. Kira
05. To You