Crea sito

                                                                                                                                      


                           

DEATH HEAVEN
"VIRAL APOCALYPSE"
(2007 - Punishment 18 records)


Voto:
6/10

Viral Apocalypse è dato in pasto al mercato nel dicembre del 2007, e rappresenta l'esordio discografico dei veneti Death Heaven.
Partiamo dal genere: questi quattro baldi giovani suonano death metal. Dal punto di vista tecnico c'è ben poco da dire: la musica ivi contenuta è molto ben suonata, e la produzione garantisce un valido equilibrio tra sezione ritmica e chitarre. D'altro canto però l'originalità non è certo il punto di forza di questo disco: lo stile dei Death Heaven, per quanto variegato, risulta sempre più o meno accostabile ad alcuni dei gruppi non a caso citati tra le principali influenze.
Fondamentalmente, è possibile distinguere due tendenze di fondo. La prima è orientata ad un death metal più tecnico e ragionato, talora melodico, pieno zeppo di tempi complessi e controtempi (tipici di band iper-tecniche quali i Meshuggah) e di suoni di chitarra vagamente sperimentali e non distanti da quanto già fatto dai Cynic. La seconda linea portante di questo disco è quella dell'aggressività, della brutalità: ecco quindi che ci si accosta a gruppi più violenti quali i Nile o i Napalm Death, maestri indiscussi nel settore.
Quello che ne esce dall'intrecciarsi, e talora dal sovrapporsi, di queste due vene stilistiche è un  risultato abbastanza interessante, che oscilla però tra alti e bassi: senza ombra di dubbio i momenti tecnici sono più riusciti di quelli puramente aggressivi, un tantino troppo fini a se stessi.
Tra le varie song, spiccano "Illusion of Reality" e soprattutto "Sacrifical Ritual of Ugarit Dead", quest'ultima veramente bella e trascinante, a mio avviso un gradino sopra a tutte le altre; carina anche la scelta di inserire una hidden track, preceduta da un lungo parlato dai toni apocalittici e sentenziosi.
Complessivamente, tenendo conto che si tratta di un debut album, l'impressione è positiva, ma credo che ci sia ancora molto da lavorare, al fine di definire una propria personalità e risultare meno scontati.


Francesco

 



www.deathheaven.org
www.myspace.com/deathheavenofficial

Tracklist:
01. Introduction To Humanity Annihilation
02. New Virus Baptism
03. Illusion of Reality
04. Interior War
05. Inner Reflections
06. Deletion in Progress
07. Sacrifical Ritual of the Ugarit Dead
08. The Plague
09. Into the Desolation of Artificial Spirituality
10. Techno Decomposition World 1.0
11. Portrait of Earth Erasion [Techno Decomposition World 2.0]